17 marzo 2008

Indipendentemente da come la si pensi, potrebbe funzionare una cose del genere?

METODO LEGALE PER SABOTARE LE ELEZIONI!

Se votate scheda bianca o nulla perchè non vi sentite rappresentati da nessun partito, in realtà, favorirete il partito con più voti.

Infatti (vedere REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI MAGGIORANZA) anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo chi ha preso più voti.

ESISTE UN'ARMA LEGALE CONTRO QUESTA LEGGE INDECENTE E ANTIDEMOCRATICA!

Di seguito i riferimenti legali.
Tutto si basa su un uso 'puntiglioso' della legge:

Testo Unico delle Leggi Elettorali
D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 - Art. 104 - Par. 5

5) Il segretario dell'Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o
di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a
tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.

Illustro nei dettagli il sistema da usare:
1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA
2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: 'Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato'
3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA
4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO METTERE A VERBALE UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio 'Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta')

COSI FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO NULLO O BIANCO SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIU' VOTI

FATE GIRARE IL + POSSIBILE!!!
...... il sistema si può cambiare....... VIVA LA DEMOCRAZIA......VIVA LA REPUBBLICA ITALIANA!!!!



Ringrazio M.D.V. per questo contributo

7 commenti:

Neottolemo ha detto...

Sicuro mattè che anche le schede nulle vengono conteggiate? Questo mi risultava solo per le bianche. Certo che non far sapere niente all'elettore (nota: dare un'accezione spregiativa al termine se si è sotto elezioni) è pressappoco una truffa.

Matteo Mazzoni ha detto...

@neottolemo: vorrei capire come stanno le cose, ma leggendo qua e là mi pare di capire che una cosa del genere non funzionerebbe...

Antonio Candeliere ha detto...

concordo con te.

Killo ha detto...

Non è proprio così facile

Matteo Mazzoni ha detto...

@antonio candeliere: concordi con me nel pensare che una cosa del genere non funzionerebbe?

@killo: ho già esternato le mie perplessità, ma il fatto che si proponga un'iniziativa del genere è interessante di per se...

m1979 ha detto...

Anche io sono perplesso su questo metodo!!

Molto meglio non andare proprio a votare... una bassa affluenza alle urne viene sempre visto come un "campanello d'allarme" dai politici. E' un indice di malcontento diffuso verso la politica e i politici!

Matteo Mazzoni ha detto...

@m1979: non sono molto convinto dell'efficacia della cosa (anche se ne comprendo le motivazioni)... L'ho pubblicata perché mi pareva interessante, un vero "segno dei tempi"... Speravo di avere qualche delucidazione sulla praticabilità della cosa da parte di qualche esperto in materia, ma finora nulla... Ma credo la cosa non funzionerà, anche perché, dal basso della mia esperienza di scrutatore, ho visto che i presidenti di seggio sono molto provati dalla quantità di scartoffie che devono compilare e non avranno voglia di verbalizzare anche le proteste degli elettori... Non mi sorprenderei se gli elettori che volessero inscenare una protesta così clamorosa venissero cacciati di peso dai seggi dai relativi presidenti nelle loro legali vesti di pubblici ufficiali o fatti portare via dalle forze dell'ordine che presidiano i seggi summenzionati...