02 luglio 2008

Crolla il mito dell'oca bionda?


Questa bella figliola è una cantante polacca nota con il nome d'arte di Doda Elektroda (ma il vero nome è Dorota Barczewska). La bella Dorota sferra un altro colpo al mito maschilista della bionda bella e stupida (e fa bene - io credo che gli stupidi siano equamente distribuiti in tutte le tipologie umane): risulta infatti avere un quoziente d'intelligenza pari a 156 - per intenderci, Einstein aveva un quoziente pari a 160 - ed è membro del Mensa, il famoso club dei geni. A un fiorentino come me, lo pseudonimo Doda pare quasi la versione femminile di "doddo", che non è propriamente un elogio, ma la coincidenza è ovviamente casuale...

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Era l'ora!
Poteva andar bene moltissimi anni fa, ma certo non adesso visto che di bionde naturali non ce ne sono più. Se una bionda tinta non è una bionda allora non è neanche un'oca. Come può essere qualcosa che non è?
Un po' come è successo per il mito del pisello lungo: non è requisito fondamentale onde per cui il fatto non sussiste. Eppure quanti uomini ancora se lo misurano?
Interessante la definizione di "fare il dòdda": ‘di chi si dà aria d'importanza’...
Bella figliola davvero.

Massim. ha detto...

Bella testa Doda!
E bello pure il resto... :-D

Matteo Mazzoni ha detto...

@anonimo: ti conosco, mascherina! Comunque io credo che in Polonia le bionde naturali ci siano ancora... Comunque hai sostanzialmente ragione e ti esprimi con una finezza davvero fiorentina :-)

@massim.: eh, già...

Anonimo ha detto...

Hai ragione, ne ho conosciuta una, vera bionda naturale, che saluto e che è nascosta da qualche parte in Toscana: ciao Edwige!

Cmq Doda non lo è, lo vedi chiaramente dall'attaccatura dei capelli (scura). E cmq se fossi un uomo e avessi quel gran pezzo di figliola tra le mani non starei a farmi tanti problemi per via delle tette rifatte o delle labbre a gommone. Si sà che quando "piglia il maiale", chi c'è c'è...

Mi fai impazzire... come fai a riconoscermi sempre?

Eppure prima o poi ce la farò a metterti in castagna...

Meno male che sei basso, non sopporterei un uomo alto che trasuda così tanto fascino.
Vado a farmi una doccia fredda,và.
;)

Matteo Mazzoni ha detto...

@anonimo: te l'ho detto, io sono come Chuck Norris, che quando gli mandano messaggi anonimi scritti a macchina, riconosce la calligrafia :-) Con i miei 178 centimetri non mi definirei né basso né alto, ma lasciamo perdere...

Puòesserechelitigheremopresto ha detto...

178? Ma davvero?

Non è che hai sbagliato a digitare il 7 con il 4 sul tastierino?

Mi sa di pubblicità occulta:

«Venghino signore e signorine, ho 178 cm di "fascino" tutto per voi. Si prega non eccedere nell'uso.»

Hai cominciato a farti circuire dalle sconosciute?

Provolone!

:)

Matteo Mazzoni ha detto...

@puòesserechelitigheremopresto: non meriti risposta :-)