04 novembre 2008

Halloween?

Chiarimento su Halloween


Capodanno Celtico

I bambini adorano Halloween perché è sia divertente che pauroso, ma non hanno idea di che cosa ci sia dietro a questa celebrazione. Le streghette, i fantasmini, i draculini e gli scheletrini ... tutto così INO E CARINO E INNOCENTINO! Per i satanisti e le "streghe" Halloween però non è uno scherzo.

Il 31 ottobre è il giorno più importante dell'anno satanico - è conosciuto per essere il giorno del compleanno di Lucifero - e segna anche il capodanno celtico. Era la fine dell'anno dei raccolti, marcava la transizione dall'estate all'inverno (la stagione della morte) ed è diventato il festival dell'aldilà che torna al di qua. In questo giorno, il dio celtico Samhain (dio della morte) ha chiamato a se le anime defunte durante l'anno e le faceva reincarnare in animali destinati a vagare sulla terra e a tornare in visita alle loro case la notte del 31. Allo stesso tempo gli spiriti maligni erano lasciati liberi di vagare per le campagne ad infastidire i passanti e gli abitanti.

Il cibo veniva lasciato in offerta sui balconi nella speranza che questi spiriti malvagi accogliessero l'offerta e passassero oltre. Il 31 ottobre, i celti si aspettavano di essere tormentati dalle anime e dagli spiriti e demoni e non era un divertimento per loro. I druidi ( sacerdoti delle antiche popolazioni celtiche ) trascinavano la gente in cerimonie nelle quali cavalli, gatti, pecore nere, esseri umani e altre offerte erano raccolti, infilati in grandi gabbie di legno e bruciati vivi. La gente si vestiva con pelli e teste di animali e danzavano intorno al fuoco e questo veniva fatto per rabbonire Samhain e tenere lontano gli spiriti maligni.

L'usanza delle maschere deriva anche dall'uso di indossare una specie di travestimento per nascondere la propria identità agli spiriti. Non è dunque chiaro che Halloween è sempre stata la celebrazione della morte? Oggi, i pochi lo sanno, ma adoratrici di satana, le così dette streghe (e non altri tipi di streghe che con robe sataniche non hanno nulla a che vedere) restano incinta appositamente per sacrificare poi il neonato in quella notte. Non si parla di queste cose, perché non fa fico e rovina la festa ma è così ... e questo è solo UNO degli orrori di Halloween.


Trick or treat

Il giochetto del "dolcetto o scherzetto" deriva invece dall'usanza dei druidi di andare di casa in casa in quella notte a chiedere denaro, cibo e sacrifici umani. Se erano accontentati promettevano prosperità e fortuna alla famiglia e la casa. Al contrario, lo scherzetto era una maledizione lanciata sulla famiglia qualora le loro richieste non venissero soddisfatte. Essi portavano con se delle grosse rape scavate e intagliate con facce demoniache (oggi le zucche) e credevano che all'interno ci fosse uno spirito che li guidasse nella notte. Il loro piccolo demone personale.


Divinazione e sacrifici

Halloween è anche una notte in cui la gente sguazza nella divinazione, le carte e le ouija board. è la notte in cui i morti ritornano e gli spiriti vagano per la terra. Come dicevo, venivano (e vengono) fatti sacrifici umani o di animali (se avete dei gatti neri mettete a riparo le povere bestiole) sopratutto al dio della morte, Samhain. Nel medioevo, c'è stato un grande revival dei riti satanici e qui appaiono le streghe a cavallo delle loro scope (che non erano altro che simboli fallici).

La storia delle streghe che volano agli incontri satanici con altre streghe arriva dal fatto che in quella notte assumevano delle erbe allucinogene e che facessero dei viaggi in trance. Tutto questo esaltare l'oscurità e la morte, gli scheletri e le streghe (quelle , beh, avete capito), Dracula (che lo sapete è un personaggio realmente esistito; si tratta del conte Vlad della Transilvania e durante il suo regno di sei anni questo maniaco ha massacrato oltre 100 mila tra uomini donne e bambini nei modi più orrendi ... impalava i suoi nemici e beveva il loro sangue ... invitava la gente handicappata, malata e vecchia alle feste di palazzo ... li nutriva e ubriacava e poi incendiava il castello con tutti dentro: è questo tragico evento l'origine della casa degli orrori) e il sangue assassini e paura, demoni e riti magici, occulto e ouiija board.

Si vestono questi bimbetti da mostri sanguinanti e si mandano in giro per le case a rievocare un atto di pura malvagità, che era quello di augurare il male ad altre persone. Introduce i bambini alla stregoneria e all'occulto, rendendoli vulnerabili. Insegnare ai bambini che va bene, giocare con cose oscure, li abitua all'idea di accettare il male piuttosto che combatterlo.

Li rende anestetizzati e ridicolizza e rende addirittura divertenti e ludiche delle pratiche che di divertente e innocente non hanno proprio niente. Ma voi mandereste in giro i vostri figli vestiti come gli assassini di Erba, o Bin Laden? È lo stesso concetto. Ha le stesse radici. Il male. Puoi chiamare una papera un'oca, un cavallo o una mucca, ma resta sempre una papera.

Non è ironico come in tante scuole stanno sparendo molti simboli religiosi, non si festeggia più il Natale o la Pasqua e sta invece aumentando il festeggiare una ricorrenza che ha origine occulte, spiritiche e di morte?




Ringrazio D.N. per questo contributo

2 commenti:

Alidiluna ha detto...

Ben Detto!!
è per questo che io non ho messo niente di niente la sera del 31!!
poi perchè non è una nostra festa!!!
pensavo proprio oggi che non si fanno più le letterine di natale a scuola!ricordi?quelle che si mettevano sotto il piatto,in quella carta sottile...
quest'anno al mio bimbo voglio fargliela fare..ne porterà una a casa del suo babbo e dei nonni!
e poi...poi io il 31 ecco sono sempre un pò triste!è il giorno dopo il 30...il mio compleanno!
però anche tu sei un pò malinconico Matte..hai messo canzoni dei nostri tempi (che ho detto!!!!)..
dolce notte
Giulia

Matteo Mazzoni ha detto...

@alidiluna: a chi mi ha suonato dicendo "dolcetto o scherzetto?", ho risposto di andare a prenderselo da qualche parte... Sono un tipo notoriamente fine :-) Quanto alle canzoni dei nostri tempi, "Johnny and Mary" è un pezzo di anni '80 degno di essere rimpianto, ma gli Infadels sono gente recente...