30 aprile 2007

Famiglia

CARA FAMIGLIA

Certo che a sposarsi oggi bisogna proprio amarsi.

Una volta era più facile. C'erano un ragazzo e una ragazza, si
piacevano, e decidevano di passare la vita assieme, per sempre. E poi
c'erano i figli, e si sapeva che occorreva lavorare per tirare innanzi
la baracca. Ma è così che si era sempre fatto. Perchè sì, i soldi
spesso sono un problema, ma un problema da risolvere assieme, contando
l'uno sull'altro.

Adesso non è così semplice. No, non più. Perchè si parte già con
l'idea che non sarà per sempre. Ci si premunisce. E se va male, ci si
chiede? E così ci si riserva un pezzettino. E se il pezzettino non
basta? Allora il pezzettino diventa una bella fetta, e alla fine ognuno
si tiene la sua torta, perchè non si sa mai. I soldi sono importanti,
veramente importanti, e occorre pensarci. Per i figli c'è sempre tempo.
Prima faccio carriera e poi penso ai figli, hai visto quella, ha un
figlio e non ha più tempo di fare niente, e con due il tempo è ancora
meno, terrificante. Non ho tempo. E non ho soldi. E perchè quindi
dovrei sposarmi per dividere il mio tempo e i miei soldi con qualcuno
che sì, vabbè, amo, ma se adesso già a letto non va tanto figurarsi
dopo, e poi comunque mi metterà le corna? Per cui meglio non
impegnarsi, e allora il matrimonio a orologeria, la convivenza già
pronta al fallimento, stiamo insieme un po' così per provare?

No, sposarsi non conviene. Non conviene se quello che conta sono i
soldi, perchè chi è sposato è tartassato molto di più di chi non lo è.

No, sposarsi non conviene. Non conviene se quello che conta è il
sesso, perchè se sei sposato dovresti essere fedele, e addio sesso
libero, e se non lo sei perchè sposarsi?

No, sposarsi non conviene. Non conviene se quello che conta è il
potere, perchè chi è sposato deve dare il tempo alla famiglia e non
alla fabbrica o al partito, o non si trova più una famiglia.

Ma se chi vuole distruggere la famiglia (perchè c'è chi lo vuole, lo
vediamo, lo sappiamo) ha in mano la leva dei soldi, per cui gli sposati
sono come i dhimmi per i musulmani, devono pagare per potere essere
quello che sono; se chi vuole distruggere la famiglia pubblicizza sesso
sesso sesso e quell'amore cariiino che muore dopo un mese; se chi vuole
distruggere la famiglia ha in mano la leva del potere, per cui se non
fai carriera sei fallito...

Cos'è quella strana felicità per cui due giovani decidono di sposarsi,
e vivere insieme la loro vita, e avere figli? Cos'è quella strana
felicità che coloro che hanno come dèi solo i soldi, la lussuria e il
potere odiano e non sanno comprendere? Cos'è quella strana felicità che
dice che il cuore dell'uomo è fatto per quello, per il "per sempre"?

Se ci fate pagare caro l'essere famiglia, noi saremo famiglia lo
stesso. E daremo una mano a chi non ce la fa

Berlicche



Ringrazio A.N. per questo contributo

1 commento:

m1979 ha detto...

Se ci fate pagare caro l'essere famiglia, noi saremo famiglia lo
stesso...concordo in pieno, oggi più che agevolare la famiglia, si cerca di mettergli i bastoni tra le ruote!! Mah