11 novembre 2008

Matteo Tedeschi

Le mie amate/odiate/ignorate "chiavi di ricerca" oltre a cose (raramente) pertinenti, non sono solo stranezze e pezzi di umorismo più o meno involontario. A volte si tratta anche di tragedie, come nel caso di Matteo Tedeschi. Matteo Tedeschi, per gli amici Batman, viveva ad Aprilia e lì è morto in un incidente stradale il 23 aprile 2007, all'età di 17 anni. Il fatto ha sconvolto i familiari e gli amici e l'intera Aprilia. Il povero Matteo doveva essere attivo online come tantissimi suoi coetanei, anche se non so se avesse un blog o uno Space. Fatto sta che molti hanno cercato notizie in Rete su di lui, finendo anche in questo blog. A quel tempo pubblicavo integralmente le mie chiavi di ricerca e questo ha fatto sì che molti finissero qui, dove su Matteo Tedeschi potevano trovare solo le cose tristi che già sapevano. Di questa perdita di tempo da me causata intendo chiedere scusa e presentare qualche tributo video tratto da YouTube, a beneficio di chi dovesse ancora tornare qui a cercare "Batman". Possa tu essere nella Pace, Matteo.





8 commenti:

Anonimo ha detto...

Abbi pazienza ma è un discorso difficile e non mi so spiegare:

stavo pensando a tutti i pensieri filosofici e religiosi che hanno come tema il nostro percorso di vita personale e la morte.

Cioè se ognuno di noi è venuto al mondo con uno scopo (perché dev'essere per forza così, altrimenti non ci sarebbe un senso e la vita di tutti noi ce l'ha) allora dove sta il significato dell'esistenza del povero ragazzo di cui parli o di tutti quelli che muoiono accidentalmente in tenera età?

Possibile che abbiano compiuto già la loro missione?

E se non avessero avuto la possibilità di riuscirci allora che senso ha morire a quell'età e in quel modo?

Capisci quello che voglio dire?

Il mio percorso di vita viene interrotto perché è scritto che deve finire in quel momento preciso?

E se in quel momento preciso io non ho avuto il tempo di fare niente? Come faccio? Avrò un'altra possibilità?

E se non ce l'avessi che senso avrebbe avuto la mia vita?

E se il mio scopo fosse stato quello di vivere pochi anni perché la mia vita era strettamente collegata a quella di qualcun altro e di conseguenza con la mia morte ho agito sul percorso di quella persona?

Eppure una spiegazione ci dev'essere!

Ce l'hai un amico teologo? Dovrei chiedere un centinaio di perchè.

Possibilmente automunito e militesente.

Grazie...

RdM

Matteo Mazzoni ha detto...

@anonimo: non credo che ti servirebbe un teologo automunito e militesente, anche se ne avessi uno a disposizione... Il fatto è che la questione del senso della vita, come diceva la mia prof. di Lettere delle superiori (atea convinta) non è una domanda, è LA domanda... La fede non si apprende come una conoscenza, la si vive... Io spero in una vita eterna, ma non è sempre facile... Vorrei avere in positivo le granitiche certezze che certi atei hanno (o molto spesso vogliono dare a intendere di avere) in negativo...

Anonimo ha detto...

No scusami tanto ma che non mi serva un teologo è solo una tua opinione.

Diciamo che vado a periodi e in questo mi servirebbe anche pelato guarda!

Ma addirittura muto! Infatti ultimamente ho un grande bisogno di parlare, di fare domande, di sfogare la miriade di pensieri che affollano la mente e che non vedono l'ora di uscire.

Cmq se davvero non ce l'hai, vorrà dire che ne farò a meno e di sicuro troverò un'altra soluzione.

Mi ha colpito quando hai scritto che "speri in una vita eterna ma non è sempre facile". Quindi tu non sei convinto che questa ricompensa ci sia.
Uomo di natura dubbiosa!

Io invece sono convinta che ci sia ma non posso fare a meno di chiedere, di cercare incessantemente un senso o una spiegazione al mistero della vita e della fede (e anche di Ustica perché i misteri mi intrigano).

Speriamo di non fare la fine di Vasco...

:)

RdM

Matteo Mazzoni ha detto...

@anonimo: che fine ha fatto Vasco? Mi sembra che sia sempre vivo e vegeto... Ti stupiscono i miei dubbi? Ma io ho un rapporto con Dio piuttosto difficile...

Anonimo ha detto...

Vasco? L'ultima volta cantava... Vivo e vegeto d'accordo ma un po' rincoglionito (vedi illuminanti frasi del tipo "Adesso che non c'è più Topo Gigio che cosa me ne frega della Svizzera"), e cmq sono di parte, lui è convinto di essere irresistibile a tutti ed io sono bastan contrario.

Così non vai d'accordo neanche con l'Altissimo? Oh! Cerca di capirlo! Avrà timore che gli freghi il posto...

RdM

Matteo Mazzoni ha detto...

@anonimo: quanto a Vasco sono d'accordo con te (incredibile!), la frase su Topo Gigio è spiazzante... Quanto a me e all'Altissimo, ottima battuta :-)

altatensione9 ha detto...

ciao ho letto qll che hai scritto sul blog e ti ringrazio hai fatto una cosa bellissima..io lo conoscevo ero un suo amico ( sono qll della foto con scritto boston george e tonno)li eravamo in ungheria con la scuola è li che l'ho conosciuto veramente bene e da quella gita siamo diventati fratelli...nn so perchè è andato via ma so sl che un lo aspettavo davanti al bar della scuola x fare colazione e invece nn è mai arrivato...ma io lo aspetto lo stesso

Matteo Mazzoni ha detto...

@altatensione9: mi ha commosso quello che hai scritto... Non ci sono parole per questi fatti...