18 luglio 2007

Pace

Come molti miei lettori sapranno, sono in una situazione incresciosa. Per motivi che spiegherò più avanti è scoppiata una vera e propria guerra virtuale con la futura blogger Rosadimaggio. Non linko certi terribili "scambi di vedute" che ci sono stati, perché sono una pagina troppo triste della storia di questo blog e perché, torno a dire, molti sanno di cosa si tratta.
In realtà il solo problema di Rosadimaggio è quello di essere uno spirito libero, a cui vanno strette anche certe convenzioni della Rete. I suoi commenti ai miei post, e non solo ai miei, sono talora paradossali e ironici (ma decisamente azzeccati), talora sconcertanti nel loro apparente andare "fuori tema", talora irritanti per chi, come me, è portato a considerare certe frecciatine come ferite gravi e non come amichevoli punzecchiature.
Fra l'altro appellarsi alle convenzioni della Rete è abbastanza improponibile per uno come me. Uno che ha aperto un blog anche perché i suoi amici, parenti e conoscenti erano stufi di vedersi inviare gigabytes di e-mail contenenti un po' di tutto: dalle traduzioni di giornali russi alle barzellette, dai testi di canzoni agli appelli - insomma quello che vedete in genere nel mio blog. Qualcuno mi ha chiesto gentilmente di smettere di mandargli mail, qualcuno me lo ha chiesto con aria scocciata, uno mi ha fatto presente che il suo server mi aveva ormai catalogato automaticamente come spammer... Ma la cosa più grave è che ho continuato a violare le summenzionate convenzioni anche da blogger quando ho rimproverato Rosadimaggio per un commento fatto sul blog del mio carissimo amico Gabriele (e il fatto che si trattasse di una cosa che mi riguardava non è una grande attenuante). Di questo intendo finalmente chiedere scusa sia a lei sia a Gabriele. Anche perché è stato lì che la faccenda è degenerata: Rosadimaggio, sull'onda del comprensibile risentimento dovuto alla mia intrusione, ha finito col dire cose poco carine sui miei rapporti con i miei amici. Cose poco carine, ma che alla luce di quel "fattaccio" potevano apparire se non vere almeno verosimili...
Ma anche in seguito il mio comportamento è stato più che discutibile. Non volendo più finire a scontrarmi con Rosadimaggio, ho cominciato ad ignorare i suoi commenti, non prima però di averle rifilato un'altra stoccata con l'involontario aiuto di Morgan, al quale pure, a questo punto, penso di dovere delle scuse. Anche m1979 è stato in qualche misura coinvolto negli scontri e chiedo scusa anche a lui. Purtroppo, venendo meno alle mie convinzioni, ho preferito passare dalla guerra aperta a una sorta di "conflitto a bassa intensità" (per usare un'orrida espressione ultimamente entrata in voga) piuttosto che cercare di risolvere il conflitto.
E qui mi è venuto in soccorso Gabriele. Con questo post ha chiarito, col suo solito stile scanzonato e privo di qualsiasi retorica, che la situazione va risolta per davvero. Certo, non è facile. Ho riconosciuto le mie colpe, tendo una mano virtuale a Rosadimaggio, che non credo che la rifiuterà. Però so che, non appena mi arriverà un commento (anche "anonimo") che andrà a pestare certi miei calli, sarò tentato di reagire come ho fatto in precedenza. Voglio la pace e temo che dovrò fare un'altra guerra: contro me stesso. Ma forse basterà un po' di distacco. Imporsi di far passare un po' di tempo prima di rispondere. Forse anche attraverso una distanza temporale invece che spaziale si può vedere "quante cose sono solo fesserie", come canta il grande Vasco...

17 commenti:

Gabriele ha detto...

Sinceramente a me non devi scuse Matteo.
Il litigio che vi siete fatti tu e Rosadimaggio nel mio blog in un post di qualche te mpo fa non mi ha dato noia, fa parte della vita, di internet e dei blog in generale.
Meglio essere se stessi (pur sbagliando a volte)invece di fingere e farsi finti sorrisi che a me non sono mai piaciuti.

rosadimaggio ha detto...

Ehm... sono esterrefatta! (o come dice Vasco senza parole).

Possibile che i miei post abbiano scatenato questo conflitto gravissimo?

Mi viene in mente "qualcun altro" che dev'essere impazzito allora! :D

Ti ringrazio delle scuse anche se ci sono, a mio parere, molte inesattezze ed esagerazioni nel post.

Credo però che un periodo di riflessione sia la cosa più saggia!
Poi tra poco si va in ferie, è proprio il momento giusto!

Un forte e sincero abbraccio con la speranza di ritrovarti presto.

:)

Gabriele ha detto...

Beh! Sembra sia riuscito a farvi fare pace.
Però..... che faticaccia.

:-D

P.s.= Continuate a scrivere nel mio blog, a me fa molto piacere quello che dite

Matteo Mazzoni ha detto...

@gabriele: ti ho chiesto scusa perché non avrei dovuto rimproverare Rosadimaggio nel tuo blog... Come ha giustamente detto lei, sta a te dire cosa ti è gradito o meno che si dica lì... Più che delle scuse, ti devo dei ringraziamenti per i tuoi sforzi per la pace...

@rosadimaggio: ho sofferto per questa vicenda perché è venuta fuori la mia debolezza di carattere e la mia incapacità di reagire adeguatamente agli stimoli... Spero che tu voglia ancora fare compagnia al mio blog e a quelli di chi è rimasto involontariamente coinvolto nelle nostre liti... Spero di evitare di ricadere in certi errori del passato e di mantenere un confronto sereno con te... E spero di poter vedere presto il tuo blog...

rosadimaggio ha detto...

Ti assicuro che non era mia intenzione farti soffrire e in varie occasioni ti ho apertamente manifestato la mia stima per te.

E poi non te la devi prendere così tanto!

Questi non sono litigi, ci stiamo solo confrontando... non è forse la miglior maniera per crescere?

Gabriele è stato gentile a preoccuparsi... ha onorato il suo nome di Arcangelo!

:)

rosadimaggio ha detto...

Cmq hai scritto delle cose nel post che vabbé... cioè non vabbé ma sennò non si finisce più!

Se ci sarà occasione mi spiegherai!

:)

Gabriele ha detto...

Ovvia, finalmente posso dire (come ha detto rosadimaggio) che il mio nome di arcangelo sia stato onorato.
Ora aspetto i confetti....

:D

Matteo Mazzoni ha detto...

@rosadimaggio: non ho sofferto per colpa tua, ma perché si è creata una situazione antipatica... Ho scritto il mio ultimo post di getto nel tentativo di spiegarmi e soprattutto di scusarmi... Può darsi che, sull'onda delle emozioni del momento, abbia scritto cose sbagliate... Se vuoi farmi degli appunti su cose precise, sarò lieto di ascoltarli... Puoi scrivermi in privato oppure qui... Altrimenti andiamo avanti senza ripensare ai "fattacci" avvenuti e ai complessi tentativi di riconciliazione fra noi... Stammi bene.

m1979 ha detto...

Bene sono contento che avete risolto le vostre incomprensioni!! :-D Bravo a Gabriele che vi ha lanciato l'input...non c'è bisogno che ti scusi con me, tutto sommato non sono stato coinvolto!! :-D

Morgan ha detto...

Secondo me ragazzi siete innamorati! ;)

Matteo, voglio scriverti alcune righe per darti la mia opinione.
Leggevo velocemente ciò che succedeva qui e non ho mai voluto entrare nelle polemiche. Mi annoiano da morire le guerre "virtuali".

Premessa: prima di creare Acme del Pensiero ho tenuto per circa un anno e mezzo un blog che si chiamava Goccia Cotidiana, era seguito da molta gente e scrivevo di politica, religione, giovani, ecc. Non puoi immaginare quante accuse, offese, critiche, parole grosse... a volte davvero ci rimanevo male perché le parole spesso possono creare fraintendimenti.

Per diversi motivi ho chiuso quel blog che mi faceva perdere più tempo con gente desiderosa di sfogarsi contro le mie idee che con la gente con cui effettivamente imparavo qualcosa.

Ora, come sai, curo Acme del Pensiero, un blog diverso, un blog in cui parlo di uno dei miei interessi e in cui cerco di portare avanti iniziative che hanno aiutato qualche persona a soffrire un po' meno, diciamo così. Tutto testimoniato dai filmati che trovi in alto a destra alla voce "azioni concrete". Un blog che mi permette di parlare di un argomento che mi sta a cuore e al medesimo tempo di cercare di rendermi utile in questo mondo di chiacchieroni, tutti bravi a fare i sapientoni e a gridare, ma poi, se vai in profondità, gente che fa quello perché nella maggior parte dei casi NON potrebbe fare di più, ergo... lasciamo loro fare quello che tanto non sanno fare altro.

Da febbraio, mese in cui ho creato Acme del Pensiero, c'è stata una sola polemica virtuale? Sai com'è finita con queste due saputelle che mi attaccavano e non sapevo quasi neanche per quale ragione? Ho dato loro ragione, anche se pensavo il contrario. In capo a qualche giorno sono sparite dal blog, più viste. Gente che appartiene alla categoria che ho voluto spiegarti sopra. Sono convinto che sia così.

Voglio darti un consiglio, se posso, la prossima volta che inizia una litigata virtuale, prima che degeneri e che qualcuno stia male, scambiati il numero di telefono con la persona interessata e parlatevi a telefono. Si risolve tutto prima e non insozzi il blog con biscarate fra grulli! :)

Ah a proposito, non mi devi alcuna scusa. Scusati invece con te stesso che non sei riuscito a gestire la cosa con più tempestività e calma. :)

Saluti anche a rosadiluglio, no, rosadisettembre, ah no, rosadimaggio! Echecc###o! ;)

Morgan

rosadifaggio ha detto...

Morgan abbi pazienza...ma quale guerra virtuale?

Devo fare un corso di scrittura, forse non mi so spiegare oppure gli altri di lettura...

Se mi contestano ingiustamente mi difendo, ma io non ho mai attaccato Terence!

Diciamo invece che lui ha un carattere un po particolare e sensibile ed ha ingigantito polemiche INESISTENTI...
Ha infatti ammesso che tutto era partito da "problemi suoi".

Sono d'accordo con te, ci sono altri modi per chiarirsi, ma Matteo è fatto così...

Piuttosto sarebbe meglio rispettare questa sua pausa di riflessione che condivido come sua libera e giusta scelta e a cui mando un bacino con labbra asciutte sulla fronte.



La canzone che ho sentito venendo qui è:

Ridere di te - Vasco Rossi

:DDD

Matteo Mazzoni ha detto...

@morgan: ieri sera dicevo a Gabriele che tu sei troppo impegnato con vicende veramente drammatiche per entrare in una lite da cortile del genere... Mi hai smentito, però hai approfittato dell'occasione per dire cose molto sagge, di cui farò tesoro...

@rosadifaggio (rosadifaggio???): hai ragione, la responsabilità della degenerazione della nostra discussione è mia e l'ho ammesso pubblicamente... Però mi sembra che ormai abbiamo chiarito quello che è successo anche con altri mezzi e che potremmo andare avanti in pace senza che certi "fattacci" del passato debbano sempre pesare su di noi... Almeno credo... Forse mi sbaglio...

Rosadipaggio ha detto...

No no va bene abbiamo chiarito, lo volevo scrivere anche io prima

aspetta, si fa prima così:

RAGAZZI ABBIAMO CHIARITO

però ti devo dire una cosa non ce la faccio a non scrivertela però promettimi che non ti arrabbi c'ho paura che te la prendi!

Mentre ero in macchina su radio classica ho sentito...

oddio ti giuro non è una provocazione, ma non ce la faccio a non dirtelo:

la colonna sonora dello sceneggiato Pinocchio!

Mi sono anche commossa (due lacrimucce niente di chè, però intanto..) perchè non credevo alle mie orecchie e ti ho pensato.

Non ti arrabbiare!

:)))

Matteo Mazzoni ha detto...

@rosadipaggio (diventerai anche Rosadiraggio?): non mi arrabbio... Ma parli del Pinocchio di Comencini, con la colonna sonora di Fiorenzo Carpi? In quel film la storia di Pinocchio è stata cambiata, però gli attori erano bravi e la musica bellissima...

rosadisaggio ha detto...

Non lo so se era di Comencini però il Pinocchio più popolare!

Lo conoscono tutti, cani e gatti...

:)

Matteo Mazzoni ha detto...

@rosadisaggio: hai ragione... I film si ricordano per gli attori, non per i registi... E in questo gli attori erano "grossi calibri": Nino Manfredi (Geppetto), Gina Lollobrigida (Fata Turchina), Lionel Stadner (Mangiafuoco), Franco Franchi (Volpe) e Ciccio Ingrassia (Gatto)...

rosadihaggio ha detto...

La riuscita di un film è sicuramente merito di un bravo regista.
Se non dirige bene gli attori e richiede interpretazioni che sono troppo difficili i ciak possono ripetersi all'infinito...
Un bravo regista deve affidare il ruolo giusto
all'attore giusto, perchè se esso comincia ad odiare il personaggio a cui deve dar vita... è finita!

Io stimo molto chi lavora dietro le quinte...

Fatto sta che Pinocchio è il protagonista...

:)